NASCITA DELLA SIM

L’Aisme nasce nel lontano 1978, lo Statuto della Società Italiana di Merceologia (SIM ora divenuta AISME), infatti fu depositato presso un ufficio notarile in data 10 giugno 1978.


L’AISME ha attualmente sede a Bari, Presso l’Università Aldo Moro.


Essa è una associazione apolitica e senza scopi di lucro. Il fine sociale è quello di permettere una stretta collaborazione fra cultori di scienze merceologiche, siano esse persone fisiche che giuridiche o associazioni, riconosciute o non riconosciute, italiane o straniere.
Più in particolare, con l’Accademia si cerca di promuove la conoscenza, l'approfondimento e lo sviluppo della Merceologia e delle discipline affini.


Hanno la possibilità di aderire alla SIM i docenti, i ricercatori ed i cultori di Merceologia e delle altre discipline affini, indipendentemente dalla loro nazionalità. Possono anche aderire le persone giuridiche e le associazioni interessate alle scienze merceologiche.

ATTIVITA' SVOLTE

Lo scopo ravvisato dai fondatori è stato specialmente quello di promuovere lo sviluppo della merceologia nel campo della ricerca scientifica e della ricerca applicata e di far conoscere maggiormente l'oggetto di studio della materia, specie nel settore delle istituzioni pubbliche, in modo che i contributi dei merceologi potessero essere posti più immediatamente a disposizione della società intera e dei consumatori in particolare.
Sin dal primo anno di vita la SIM ha realizzato numerosi programmi culturali sia in campo scientifico che didattico.


A dimostrazione del buon esito del lavoro svolto c'è stato il notevole incremento del numero iniziale dei soci, come pure l'invito rivolto alla SIM dalla Associazione Internazionale di Merceologia e Tecnologia (InternationaleGesellshaftfurWarenkunde und Technologie - IGWT con sede a Vienna) di entrare a far parte della associazione stessa.


Ogni due anni viene organizzato il Congresso Nazionale di Scienze Merceologiche, il quale costituisce la principale occasione di incontro e di studio cui partecipano gli appartenenti all’AISME. In funzione inoltre dell’appartenenza all’IGWT, nell’anno in cui non viene organizzato il Convegno Nazionale, l’AISME partecipa al Congresso Internazionale dell’IGWT.